( Chiedo scusa se parlo di Utopia… )

Flexus

marzo 13th, 2009 by Gian Luigi Ago

flexus

I Flexus prendono vita nell’estate del 2000 ed assumono come filosofia la grande “flessibilità” che li contraddistingue e che li vede protagonisti in moltissimi spettacoli teatrali per adulti e per ragazzi e in centinaia di concerti in Italia e all’estero. Nel 2004 esce il primo album inciso completamente dal vivo: “Live al Lavabo”: un viaggio in chiave acustica che riprende e stravolge 18 brani italiani e stranieri. Il disco é autoprodotto ma in poco tempo raggiunge l’inaspettato traguardo delle 2000 copie vendute. Questo lavoro li porta a suonare un po’ ovunque e ad aprire alcuni concerti del tour 2004 dei Modena City Ramblers. Nel 2005 propongono un progetto molto sentito di rivisitazione del repertorio di Giorgio Gaber; lo spettacolo si chiama “Il conformista” e si presenta come un viaggio negli oltre quarant’anni di carriera del nostro amato cantautore. Per la prima volta la band affronta una lunga serie di concerti teatrali e collabora con alcune grandi attrici italiane: Ottavia Piccolo, Ivana Monti, Sandra Ceccarelli, Paola Pitagora. L’idea innovativa del 2005 é di portare la band all’interno delle scuole con nuovi progetti didattici pensati apposta per i ragazzi delle scuole medie, sfruttando le tante esperienze che i componenti della band avevano già accumulato. Presentano “La storia del rock” che negli anni diventerà il loro più importante laboratorio con decine di repliche in molti teatri italiani. Da sempre impegnati nel sociale, collaborano con i detenuti del carcere “Due Palazzi” di Padova e con diversi centri per disabili. Nell’ottobre del 2006 è uscito il loro primo EP di canzoni inedite: “Con facilità” che contiene il singolo “Il senso del caso” e che vede la straordinaria partecipazione di Stefano Cisco Bellotti alla voce, storico cantante dei Modena City Ramblers, presentato anche allo Zelig di Milano. Il disco ottiene buone recensioni e viene presentato in alcuni concerti dell’autunno 2006. A novembre i Flexus partono per un lungo tour teatrale con il comico di Zelig Gabriele Cirilli (”Chi é Tatiana???”). Lo spettacolo si chiama “Donna Gabriella ed i suoi figli” e totalizza oltre 40 date e decine di migliaia di spettatori. Le musiche sono scritte appositamente dal gruppo e le canzoni “Amanda sceglimi” e “Madrigal apasionado” vengono inserite nello spettacolo cantate dal gruppo insieme a Gabriele. Il nuovo spettacolo per ragazzi delle scuole medie “E per questo resisto” con l’attrice Alessia Canducci diventa la proposta di punta per la stagione 2007/2008 in collaborazione con la cooperativi Equilibri di Modena. A 60 anni dall’approvazione del dettato costituzionale i Flexus propongono il nuovo laboratorio-concerto “La costituzione siamo noi” in collaborazione con il comico Odo Semellini e l’insegnante Michele Grossi. Suonano in importanti festival per ragazzi; RADIOUNO dedica sei puntate della trasmissione NEWSGENERATION ai progetti didattici dei Flexus e della loro associazione Caotica Musique. A natale 2007 parte il “FLEXUS AND FRIENDS TOUR”, alcuni vecchi amici si aggregano al gruppo per un giro di concerti dal sapore alcolico e natalizio. Una delle ultime produzioni del gruppo é la sonorizzazione dal vivo del film “The General” di Buster Keaton (1929), effettuata dai Flexus con alcuni ragazzi disabili.

I Flexus sono: Gianluca Magnani: voce, chitarre Enrico Sartori: batteria Daniele Brignone: basso Collaborano stabilmente con Alessandro Albarelli, chitarre – Debora Vezzani, voce e flauto – Davide Vicari, sax – Fabiano e Alessio Ruberto, sax – Mario Sehtl, violino. FLEXUS – IL SENSO DEL CASO – LIVE 2007


Posted in | No Comments »

Leave a Comment

Please note: Comment moderation is enabled and may delay your comment. There is no need to resubmit your comment.